Testi [cinematografici] chiave

Testi importanti che hanno contribuito e continuano a contribuire alla mia crescita come amante del cinema e scrittore. Libri, articoli, citazioni, saggi, post e recensioni. Un elenco in continua crescita.

Questa pagina contiene link affiliati. Potrei ricevere una piccola commissione in caso di acquisto.

👀 Scaricare migliaia di film 🏳️‍🌈 a tema gay 🍿 per appena $20 USD all'anno. Donate qui. 🔗

L'armadio di celluloide: L'omosessualità nel cinema da Vito Russo
#commissioni guadagnate
Questo libro molto influente ha sconvolto il mio mondo alla scuola di cinema e ha costituito, in parte, la base teorica del mio film dell'ultimo anno, Immagini di Mascolinità. Ne ho letto alcune parti ad alta voce durante la lezione di produzione cinematografica quando ho fatto la mia proposta, con grande orrore dei ragazzi etero presenti, nel 1986 circa. Il mio istruttore rimase sconcertato.

I libri catalogati di Jonathan Rosenbaum
Jonathan Rosenbaum ha influenzato la mia scrittura e il mio modo di pensare sul cinema più di qualsiasi altro critico, dal suo periodo di lavoro a The Chicago Readerquando l'ho scoperto, ai suoi libri. Lo considero il più grande critico cinematografico vivente che scrive in inglese, di gran lunga. Il suo sito web, anche se costellato di 404 quando cambia gli slug senza creare reindirizzamenti, è una lettura essenziale per il presente e per il futuro.

Per qualche motivo, il suo ultimo libro, Incontri cinematografici: Interviste e Dialoghi 2non è presente nella pagina dell'autore nel link di Amazon.

Tutto e niente [IRREVERSIBILE & AMEN]., Jonathan Rosenbaum

Gancio di apertura:

Perché collegare un film d'exploitation artistico su stupri, omicidi e vendette con un sobrio adattamento di The Deputy di Rolf Hochhuth, un'opera teatrale tedesca degli anni '60 sul fallimento del Vaticano nel salvare le vite degli ebrei durante l'Olocausto? Uno dei motivi è quello di evidenziare una differenza critica tra i due film. In Irreversibile Gaspar Noe sceglie di mostrarci tutto: due volti ridotti a brandelli sanguinolenti, l'eroina violentata e picchiata per dieci minuti di agonia, mentre in Amen (andato in scena la scorsa settimana al Music Box) Costa-Gavras mostra il suo eroe Kurt Gerstein (Ulrich Tukur), un tenente delle SS appena entrato in servizio e con una coscienza, che osserva il gassamento degli ebrei attraverso uno spioncino insieme ad altri ufficiali, ma si rifiuta di mostrarci una parte di ciò che Gerstein vede.
La differenza non riguarda solo l'etichetta.

Le responsabilità di un critico cinematografico gay, Robin Wood
L'esempio di Wood mi ha incoraggiato non solo a fare coming out come critico gay sulle pagine di una rivista di cultura indipendente di Indianapolis a metà degli anni '80, cosa che non è stato fattoma mi ha anche spronato a fare il mio film gay? Immagini di Mascolinità.

Cosa c'entra il sesso? Jonathan Rosenbaum
Rosenbaum sostiene in modo persuasivo, anche se non definitivo, che l'espressione "film gay" fa una sorta di violenza a qualsiasi film che si chiami così. Tuttavia, finché gli uomini gay cercheranno determinati film che utilizzano questa espressione o una sua variante e finché i critici MSM ignoreranno o valuteranno alcuni sottogeneri che attraggono e parlano agli uomini gay (giudizi che sono almeno in parte politici), continuerò a scrivere di film gay. Inoltre: Dovresti assolutamente guardare Orari e tempiche ho visto a Chicago grazie alla raccomandazione di Rosenbaum.

I libri catalogati di Robin Wood
Il più importante di questi libri per me è stato Hollywood dal Vietnam a Reagan.

Sull'abiezione, Jacques Rivette
tradotto da David Phelps con l'assistenza di Jeremi Szaniawski

Una sfida morale lanciata ai cinefili, che non si ripete e non trova mai una vera risposta.

Il cinema dell'inavvertenza
Noi spettatori di film brutti abbiamo i nostri anticriteri, i tipi di cattiveria che preferiamo.
Di Phil Christman su La recensione del riccio

Lo sguardo maschile, Lili Loofbourow, VQR Online
Spero che l'autore non se ne abbia a male, ma questa abile analisi di come l'arte di, per e sulle donne venga respinta e ignorata potrebbe applicarsi ai film di, per e sugli uomini gay? Almeno a quei film non consacrati dall'establishment cinefilo euro-gringo. In questo caso, si tratta di uno sguardo maschile etero.

Joker: Simpatia Epica
Giornale di Bright Lights Films
Un buon antidoto ai fanboy che sbavano su #FilmTwitter.

Citazione chiave:

Considera se Taxi Driver se Lang avesse pensato che per entrare nella mente di Beckert fosse necessario che le ragazze che uccide lo ridicolizzassero e lo sminuissero per poter capire il suo punto di vista. Ora rimettiamo questo sguardo nel contesto: possiamo pretendere di spiegare "perché" è razzista o "perché" uccide. La riduzione morale che deriva dall'ottenere queste informazioni toglierebbe significato alla prospettiva; ci permetterebbe di giustificare in un film qualcosa che non può essere giustificato nella vita. È così che un film come Joker può riguardare così tanto e significare così poco.

M.C. Meyers

Film e metodi, Volume 1 e Volume 2
A cura di Bill Nichols
Ho portato con me questi due volumi malconci e con le orecchie di cane per anni, passando da una casa all'altra a Chicago, insieme a tutti i miei articoli Xeroxati dei corsi di cinema, compresi i piani di studio. Credo di averli dati via tutti quando mi sono trasferito a Praga nel 2003. Non posso dire che la critica qui contenuta abbia molto a che fare con il mio modo di pensare al cinema oggi. Ma questi volumi sono stati formativi.

Film visionari: L'avanguardia americana, 1943-2000
Uno dei miei libri preferiti quando studiavo cinema. Vorrei che ci fossero più film sperimentali queer da esplorare.

I gay nel cinema
Di Richard Dyer
Da Taglio al salto, n. 18, agosto 1978, pp. 15-16
copyright Jump Cut: A Review of Contemporary Media, 1978, 2005

Pornografia maschile: gay vs. etero
da Tom Waugh
Da Taglio al salto, no. 30, marzo 1985, pp. 30-35
copyright Jump Cut: A Review of Contemporary Media, 1985, 2005

Dire straights: l'indeterminazione dell'identità sessuale nella pornografia gay a pagamento
da John Paul Stadler

IT