Provate questi: sesso gayromanticismotruffatori

Nota sul film: The Normal Heart

Ho insistito affinché un mio amico etero guardasse questo film e alla fine l'ha fatto. Al ritorno mi disse che non si era reso conto di quello che era successo, non ne aveva idea. E ha detto una cosa che mi è rimasta impressa: Per gli uomini gay deve essere stata come l'apocalisse. È proprio così.

Il cuore normale
Diretto da Ryan Murphy
2h 12m, USA, 2014

Pubblicato originariamente su Letterboxd senza alcun like.

Non sono sicura di poterlo recensire in modo oggettivo, poiché durante la visione di questo film ci sono stati momenti in cui sono crollata completamente. Come documento personalizzato di ciò che è accaduto agli uomini gay all'inizio della crisi dell'AIDS, è stato emotivamente più devastante persino dei due documentari su ACT UP, Come sopravvivere a una peste e Uniti nella rabbia.

Ho praticamente insistito affinché un mio amico etero guardasse il primo film e alla fine l'ha fatto. Al ritorno mi disse che non si era reso conto di quello che era successo, non ne aveva idea. E ha detto una cosa che mi è rimasta impressa: Per gli uomini gay deve essere stata come l'apocalisse.

È proprio così.

Oggi nessuno capisce il terrore, la rabbia, la confusione, la sensazione di essere aggrediti, non solo nei nostri corpi, ma anche nelle nostre identità e nella nostra continua liberazione. Tutto questo è presente nel film di Ryan Murphy e nella sceneggiatura di Larry Kramer. Semmai, è troppo contenuto. Gli amici si ammalavano una settimana e morivano quella successiva, a volte sdraiati su barelle nei corridoi degli ospedali senza assistenza, sempre che qualche ospedale li accettasse. Davvero gente, non si sa. Ma se dopo aver visto tutto ciò che questo film ti offre non provi nulla, non si tratta solo di un fallimento dell'immaginazione? The Normal Heart drammatizza l'inizio della lotta per tutto ciò che abbiamo raggiunto e che oggi diamo per scontato: è anche un fallimento dell'umanità.

Ora abbiamo il Cocktail e una profilassi efficace al 99% chiamata Truvada, Larry Kramer, che ha scritto il opera teatrale omonima e la sceneggiatura di questo dramma della HBO, ha dichiarato di aver etichettato come codardi gli uomini che fanno uso di Truvada. Il personaggio di Ned, uno stronzo dichiarato, è basato su di lui. Quindi tutto ciò che manca al film di Murphy è probabilmente colpa di Larry. Ma noi lo perdoniamo. È uno dei nostri eroi, uno dei sopravvissuti e anche alcuni di noi sono ancora qui. Che lo saremmo stati 30 anni dopo non era affatto scontato. Tutt'altro.

Quindi, nel bel mezzo del nostro trionfo, c'è ancora tanto dolore. Anche questo è presente in questo film.

5 1 voto
Valutazione dei post
Iscriviti
Notifica di
ospite
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Cosa ne pensi?x

Volete altri film gay?

Chiudi

C'è una vendita! SALDI! Saldi!

IT