Melodramma, stile iraniano

Trova percorsi
Caricato con plasq's Skitch!

👀 Download migliaia of gay-themed 🏳️‍🌈 movies 🍿 for as little as $20 USD per year. Donate qui. 🔗

My copy of Asghar Farhadi’s La bella cittàe conteneva un'introduzione di Peter ScarlettL'ex direttore del Tribeca Film Festival. Dopo averci fornito un abbozzo di trama, ci dice che questo film iraniano del 2004 potrebbe sembrare una commedia hollywoodiana, con la sua storia di un ragazzo che cerca di impedire l'esecuzione del suo amico per l'omicidio della sua ragazza, ma non è una commedia, dice Scarlett - È meglio di così.

Ha ragione, naturalmente, ma questa valutazione non tiene conto di questo film e del suo legame con i grandi melodrammi hollywoodiani. The Beautiful City prende pesantemente in prestito dalla cinematografia hollywoodiana classica: Nel suo affidarsi alla tradizionale inquadratura/ripresa in medi primi piani, a una macchina da presa per lo più statica e a un'inquadratura lineare, oltre che a uno stile di ripresa e, soprattutto, di montaggio economico. (C'è anche una scena cruciale, unica nel suo punto di vista, in cui la macchina da presa riprende sopra e sopra la spalla della protagonista femminile, creando tensione e pathos). Lo stile di montaggio, insieme alla forza morale dei personaggi, è uno dei motivi principali per cui il film si muove così rapidamente.

Dove si differenzia dalla classica cinematografia hollywoodiana è nei suoi particolari iraniani: E qui devo ancora una volta dissentire da Rossella: Ciò che mi affascina di Beautiful City non sono i parallelismi con la cultura occidentale, ma le differenze. Per esempio, se un ragazzo commette un omicidio da minorenne, può essere giustiziato per questo quando compie 18 anni, ma solo se i genitori sopravvissuti pagano il sangue allo Stato. Inoltre, se è stata uccisa una ragazza, il pagamento è la metà di quello previsto per l'omicidio di un ragazzo.

Si tratta di elementi che aprono gli occhi, certo, e non si potrebbe mai dire che ai personaggi vada bene così come stanno le cose. Tuttavia, ciò che trasporta davvero questo film non è un sentimento di oppressione, ma la sua nemesi: Una resistenza molto sottile e sofisticata alla morale e alla legge fondamentalista, e un'apertura al sesso e al peccato, se vogliamo. La mia scena preferita del film si svolge in uno strano caffè, decorato con ritratti di un bell'uomo iraniano - una grande fotografia sulla parete lo ritrae a torso nudo, con un capezzolo molto prominente, appena in alto, leggermente sfocato, alla sinistra della protagonista femminile.

Trova percorsi
Caricato con plasq's Skitch!

A questa cena, in questo ambiente, A'la, la migliore amica del ragazzo che deve essere giustiziato, e Firoozeh, la sorella del ragazzo, che si chiama Akbar, riescono a flirtare pesantemente, a insinuare la possibilità di un'infedeltà, a discutere preliminarmente del loro possibile matrimonio e a toccare in modo acuto i doppi standard imposti a uomini e donne nella società iraniana, il tutto senza mai dire nulla di specifico su nulla di tutto ciò. È tutto un fingere, un guardarsi negli occhi o meno, sorrisi di varie dimensioni e luminosità, prese in giro, doppi sensi, ripensamenti e piccole spinte oltre i confini sociali, in particolare per quanto riguarda la giovinezza di lui e la loro differenza di età. (Mi risulta che un uomo più anziano che sposa una donna più giovane sia comune; il contrario, no). È una scena meravigliosa e semplicemente brillante.

Trova percorsi
Caricato con plasq's Skitch!

Trova percorsi
Caricato con plasq's Skitch!

Ricordiamo che dopo la rivoluzione in Iran c'è stato un giro di vite sulla liberalizzazione della cultura e, ovviamente, questo ha influito sulla cinematografia. I registi iraniani dovevano dire quello che volevano dire, spesso senza dirlo apertamente. La cultura cinematografica iraniana è sottoposta a pressioni simili a quelle che hanno subito i registi americani durante il periodo che chiamiamo della cinematografia classica di Hollywood. Si doveva dire di più con meno. Questo tipo di disciplina mette alla prova alcuni tipi di artisti, piuttosto che escluderli. (Penso che a qualcuno come Judd Apatow farebbe bene un po' di questa disciplina, senza volergli augurare la censura). I registi iraniani sono fioriti e hanno influenzato in modo sproporzionato la cultura cinematografica mondiale.

Ci sono tre casi in questo film che hanno poco a che fare con la regia hollywoodiana e tutto a che fare con l'arte e la modernità: il regista Asghar Farhad esprime come i suoi personaggi conciliano le aspettative e le tirannie di un ordine religioso conservatore e la ricca e profonda storia etica persiana che informa e arricchisce le loro vite quotidiane:

1) The film doesn’t reveal what or where The Beautiful City is until the movie is just about to wind down, and even then, it’s an aside, but one that points out class differences and separations, with some humor.

Trova percorsi
Caricato con plasq's Skitch!

2) Il film si apre con i titoli di testa in nero, ma con una colonna sonora particolare: Non ho riconosciuto esattamente i suoni che sentivo, ma ne ho avuto la certezza più tardi, durante una scena nel cortile del carcere minorile. Solo molto più tardi, mentre A'la sta per prendere una decisione che cambierà la vita di tutti, gli stessi suoni ricorrono nella colonna sonora, a un volume simile. A'la guarda fuori dalla finestra e sembra rendersi conto di qualcosa, e allora l'ho capito anch'io.

Trova percorsi
Caricato con plasq's Skitch!

3) The sudden ending made me gasp, and was perfect, even though I don’t know what happened to any of the characters I’d come to care about. Rather than feeling cheated, however, I felt like Farhadi had challenged me.

Avere fede.

Trova percorsi
Caricato con plasq's Skitch!

Of course, you realize: I’m in love with this boy.

Trova percorsi
Caricato con plasq's Skitch!

Clicca qui per alcune foto più equilibrate del film.

Apparently, it’s not on DVD. Scaricatelo qui.

0 0 voti
Valutazione dei post
Iscriviti
Notifica di
ospite

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
0
Cosa ne pensi?x

Lo streaming è disabilitato fino al 20 giugno.

Chiudi
IT